DALLO SMALTIMENTO DELLA PLASTICA È POSSIBILE NON SOLO OTTENERE NUOVI PRODOTTI, MA ANCHE ENERGIA, CALORE ED ELETTRICITÀ.

 

Le fasi

 

DOPO LA FASE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA LA PLASTICA È TRASPORTATA IN BALLE MISTE ALL’ IMPIANTO DI SELEZIONE E PRIMO TRATTAMENTO, DOVE I DIVERSI PRODOTTI VENGONO SEPARATI.

 

UNA VOLTA SELEZIONATO, IL MATERIALE VIENE CONFEZIONATO IN BALLE DI PRODOTTO OMOGENEO E AVVIATO AL SUCCESSIVO PROCESSO DI LAVORAZIONE, CHE CONSENTE DI OTTENERE NUOVE RISORSE DA QUESTI RIFIUTI.

 

Curiosità

 

LA PLASTICA RECUPERATA SI PUÒ TRASFORMARE IN ENERGIA:
CON UNA BOTTIGLIA DI PLASTICA SI PUÒ TENERE ACCESA UNA LAMPADINA DI 60 WATT PER UN’ORA.

 

CON 20 BOTTIGLIE È POSSIBILE FARE UN PILE NEGLI ULTIMI 20 ANNI L’USO DELLA PLASTICA NELLE AUTOMOBILI È AUMENTATO DEL 114% E SI STIMA CHE, SENZA QUESTO MATERIALE, LE AUTO PESEREBBERO 200 KG IN PIÙ.

 

UNA BOTTIGLIA DI PLASTICA PUÒ RIMANERE IN ACQUA O SUL TERRENO DA UN MINIMO DI 100 ANNI AD UN MASSIMO DI 1000 RICICLANDO 1 KG ( = 25 BOTTIGLIE ) DI PLASTICA, SI RISPARMIANO BEN 30 KWH = 300 LAMPADINE DA 100 W ACCESE PER 1 ORA.

 

IL 75% DEL MATERIALE UTILIZZATO PER FABBRICARE UNA MAGLIETTA PUÒ ESSERE DATO DA BOTTIGLIE DI BEVANDE GASSATE RICICLATE.